Associazione culturale Teatro del Cuore di Feltre

Associazione culturale Teatro del Cuore

L’associazione

L’associazione culturale Teatro del cuore di Feltre nasce nel 2007 in Piazza Vittorio Emanuele 4\a a sinistra della fontane lombardesche, ma la sua storia inizia attorno al 1995 è in costante crescita e conta quest’anno 2013 circa 15 soci. Da anni promuove la cultura teatrale nel territorio feltrino e bellunese organizzando laboratori di teatro a partire dai bambini di 3 anni fino agli adulti, con cadenza settimanale, di lettura espressiva, di dizione, di mimo e ora anche di scrittura creativa avvalendosi della collaborazione solo di professionisti del settore.

Anima e motore del’associazione culturale nel tempo è Roberto Faoro ma ovviamente anche  i soci in particolare quelli storici che costituiscono lo zoccolo duro essendo per sua natura l’associazione un contenitore di passaggi di vite e di storie e passioni. Nel nostro spazio sono passati anche aspiranti attori che poi sono riusciti ad entrare in Accademia e quindi siamo orgogliosi di esse un porto sicuro per chi volesse provare a fare di una passione il lavoro della propria vita.

La nostra è l’idea di una casa, un luogo da abitare con le stesse attenzioni che si hanno quando si ama qualcosa o qualcuno.

Un grande maestro diceva cerca l’arte in te stesso e non te stesso nell’arte. in fondo è tutto qui l’approccio. Non vogliamo formare attori non professionisti o insegnare a coltivare mitomanie, onnipotenza e narcisismo. Crediamo in un rapporto onesto e consapevole con il palcoscenico, certo non privo delle giuste punte di narcisismo e onnipotenza ma mai come sbocco finale. per questo gli spettacoli e anche i saggi sono sempre il  frutto di un’esigenza profonda e di una ricerca del conduttore  che viene proposta gli allievi con la forza della passione. Così ogni esperienza diventa un viaggio da fare tutti assieme e poi assieme agli spettatori che ne avranno voglia.

L’amore per il teatro è la nostra principale ragione d’essere. Per le sue potenzialità espressive, per le capacità liberatorie e l’inesausta e inesauribile attualità che fa di questa arte, un mezzo di espressione significativo per qualsiasi età, bambini, adulti e anziani. Un luogo, quello del laboratorio, libero da giudizi, dove ricominciare e sbagliare fa parte del gioco. Il gioco del teatro, il gioco della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *