consigli

vania 5 Agosto 2016

Il concorso Stampa Libri, professionisti seri e più che accreditati dell’editoria on demand, si è concluso con l’uscita di ben cinque volumi, che raccolgono i racconti degli autori selezionati per la pubblicazione. La collaborazione con la casa editrice Historica ha prodotto dei volumi dalla pregevole veste grafica che collezionano un numero considerevole di autori e […]

vania 21 Giugno 2016

Per uno scrittore il titolo è importante, certe volte vincolante. A volte il titolo è la prima cosa che viene in mente, e rimane là, fin dall’inizio, come un filo di Arianna da seguire per dare strada alla storia.  Altre volte il titolo arriva dopo qualche capitolo, dopo duecento pagine o in seguito alla parola […]

vania 16 Marzo 2016

San Marco da Aquileia a Venezia. Saggi su Terre e Chiese venete (Mazziana) è un libro per chi ama la ricerca storica, quella vera.  Complice un stile intenso, avvolgente e intelligente, lascia viaggiare il lettore in terra veneta: tra le chiese bizantine, le straordinarie vicende degli antichi patriarcati di Aquileia e il fascino senza tempo […]

vania 12 Marzo 2016

Per molti scrivere è una passione, un magma creativo, un qualcosa di legato al solo talento, un’ispirazione più o meno costante. Per altri scrivere è solo tecnica, applicazione, allenamento costante. Cercando un compromesso equilibrato, possiamo tranquillamente affermare che chi fa esperienza dello scrivere come qualcosa di più di una passeggera passione si sarà reso conto […]

vania 16 Febbraio 2016

Chi è l’editor? È quella figura professionale, spesso affiancata all’autore dalla stessa casa editrice, ma a volte in freelance, che aiuta lo scrittore a valorizzare al massimo ciò che ha scritto, mettendo in campo tutta la sua professionalità che si compone di competenze narratologiche, strutturali ed editoriali. A volte gli autori dimenticano che l’editor, al […]

vania 24 Gennaio 2016

«L’Italia possiede nel Cunto de li Cunti del Basile, il più antico, il più ricco e il più artistico fra tutti i libri di fiabe popolari.» Così Benedetto Croce definì il «Boccaccio Napoletano», Giambattista Basile: scrittore unico nel suo genere per il Seicento italiano. Dalla penna e dall’immenso estro letterario e linguistico dell’autore da una parte, e dall’osservazione meticolosa della realtà e dei racconti popolari del suo tempo, il suo capolavoro multi fiabesco in antico dialetto napoletano, «Lo Cunto de li Cunti», o «Pentamerone», è da sempre uno dei principali punti di riferimento scritti della più classica tradizione italiana della Fiaba. La sua Opera, insieme a quella del Boccaccio e soprattutto di Gianfrancesco Straparola, è tra le più antiche e importanti del nostro patrimonio letterario nazionale, e la sua rilevanza è tale, da essere riuscita persino ad influenzare il lavoro di altri illustri raccoglitori, rielaboratori e scrittori di fiabe del Continente, tra i quali i tedeschi Grimm.

vania 22 Agosto 2015

Presentazione di Vicente Carcel Ortí Le persecuzioni a cui fu sottoposta la Chiesa cattolica all’avvento della Seconda Repubblica spagnola (1931) e sino al termine della Guerra Civile (1939) sono state a lungo omesse o trascurate dalla storiografia, perlomeno fuori dalla Spagna franchista. L’interesse del Caudillo per quella che lui chiamava «cruzada» ha poi cancellato la […]