La leggenda nera Henry Kamen è l’autore di uno dei saggi più noti sull’Inquisizione: The Spanish Inquisition. È il 1965 e lo storico – autorità indiscussa sulla Spagna del “Siglo de Oro” –  si impone immediatamente come fomentatore autorevole della classica “leggenda nera” che da sempre colora in tinte cupe le vicende inquisitoriali.  Nel saggio, che diventerà subito un best seller, la Suprema (nome dell’Inquisizione Spagnola) viene imbalsamata dall’abile tassidermia di Kamen nella posa di amante prosaica della crudeltà, infernale fautrice di illiberali torture, di processi sommari; accasamento di ecclesiastici cinici e perversi, di repressivo terrorismo culturale, di  roghi, di grassazione politica. La revisione storica Sono passati diversi anni, eppure la versione del ’65 resta nelle biblioteche di tutto il mondo, oltre che in quelle degli appassionati, come monumento alla storica verità sulle nefandezze dell’Inquisizione (soprattutto quella cattolica, appunto, spagnola).  Pochi sanno che Kamen ha totalmente sconfessato il proprio lavoro,Continua a leggere …