Gli articoli di The GhostReader

vania 15 Novembre 2019

Oggi pochissimi gruppi privati hanno la possibilità di determinare processi su scala globale; processi che valgono per tutti gli altri esseri umani, sia che questi ne siano a conoscenza, sia che non ne abbiano il minimo sospetto. Gestire dati vuol dire trarre enormi profitti dalle informazioni che ognuno di noi produce ogni giorno. Da un […]

vania 13 Novembre 2019

Parlare di Sparta e Atene vuol dire andare alle radici della civiltà occidentale; vuol dire riflettere sul silenzio di Sparta e sul logos di Atene. Atene faceva mostra di ben visibili e stupefacenti monumenti, Sparta, di contro, «non aveva altre mura, come si diceva, che i petti dei suoi cittadini». Atene era la libertà del […]

vania 29 Ottobre 2019

La medicina che arriva nelle nostre mani ha alle spalle una filiera di produzione. In Italia – come in Europa e negli USA – esistono normative precise sulla tracciabilità del farmaco, in particolare per il controllo della qualità dei medicinali a uso umano; ed Enti di riferimento per il controllo qualità. L’art. 40 della Legge […]

vania 21 Ottobre 2019

«Su in alto costruirò il mio trono Fredda e tremenda sarà la sua vetta.Il terrore superstizioso ne sarà il baluardo,Suo ministro, l’angoscia più nera». Sembrano i versi di uno dei poètes maudit di Paul Marie Verlaine (1854-1891), quei poeti maledetti preannunciati da Les Fleurs du Mal di Charles Baudelaire (1821-1867), che ne anticipò l’oscurità e […]

vania 10 Ottobre 2019

Veronese, classe ‘60, Graziano Turrini è, come dichiara lui stesso, un grande viaggiatore e questa è probabilmente la chiave della sua scrittura, dei suoi romanzi. Pubblicati con Panda Edizioni, Di sangue e di sogno (2014), La maledizione del primogenito (2015) e Veleni (2017) sono infatti radicati in un fitto e profondo interesse per il sociale […]

vania 4 Ottobre 2019

«Convinciamoci che siamo dei cadaveri che camminano», così ripeté più volte il magistrato antimafia Paolo Borsellino (1940-1992) nel  discorso del 28 luglio 1986, tenuto a Palermo, in occasione dell’anniversario dell’assassinio del commissario e vice questore Antonio “Ninni” Cassarà (1947-1885), e del suo agente di scorta Roberto Antiochia (1962-1985), poco più che ventenne, uccisi da un […]

vania 18 Settembre 2019

Fu Karl Marx (1818-1883) a scrivere ne L’ideologia tedesca (una delle sue opere più misteriose pubblicata solo nel 1932) che «Le idee della classe dominante sono in ogni epoca le idee dominanti; […] La classe che dispone dei mezzi della produzione materiale dispone con ciò, in pari tempo, dei mezzi della produzione intellettuale, […]. Le […]

vania 30 Agosto 2019

In Germania «il fenomeno dell’invenzione della tradizione, la ricostruzione delle antiche forme di religiosità su basi largamente immaginarie, fu chiamato Volkstumbewegung o movimento völkisch, e divenne un fenomeno di massa dopo l’unificazione del Reich» (M. A. Iannaccone, Maria Maddalena e la dea dell’ombra, p. 116). Il movimento völkisch Da questa ricostruzione storico culturale – cui […]

vania 28 Agosto 2019

Il caso johnson & johnson. Quando lavoravo alla stesura del romanzo Il codice dell’Inquisitore (Panda Edizioni, 2018), nel quale intendevo raccontare una storia che ponesse in primo piano l’influenza del potere economico-medico delle grandi case farmaceutiche, intervistai diversi medici e farmacisti, e quelli che accettarono di rispondere alle mie domande lo fecero solo dietro garanzia […]

vania 9 Agosto 2019

Nel 1914 lo psicologo John Broadus Watson (1878-1958) pubblicò un saggio destinato a cambiare l’approccio della psicologia nello studio delle masse. Nel suo lavoro, dal titolo Behaviorism (Comportamentismo),  argomentava sul come fosse possibile «condizionare il soggetto uomo attraverso adeguati stimoli», stimoli che potevano essere positivi o negativi, allo scopo di ottenerne il consenso o di […]